profilo personale

Antonio Fazio - Founder KOMM UNIT

 

Antonio Fazio

nasce a Milano il 15 Febbraio 1966.

Ha frequentato il liceo scientifico e la Facoltà di Lettere Moderne dell’Università Cattolica.
Lasciata l’università, ha intrapreso, all’età di 20 anni, il suo viaggio nel mondo del giornalismo, della fotografia e della musica.

 

Nel suo percorso, ha collaborato con diverse testate giornalistiche, tra le quali spicca L’Unità, e con varie etichette discografiche, come Vox Pop e Ariston.

Nei primi anni ’90, è stato Marketing Specialist, Alliance and Partnership Specialist, Divisional Manager e Country Manager Assistant per IBM Computer Associates.

 

1994: FONDAZIONE DI BAUM COMMUNICATION
Nel 1994, fonda Baum. Un’agenzia di Pubbliche Relazioni e Ufficio Stampa affermatasi, negli anni successivi, come una delle più interessanti realtà italiane del settore. Conquista, così, la fiducia di importanti clienti in Italia e all’estero, in particolare nei settori:

- ICT;
- Automotive;
- Food
- Fashion e Beauty.

2015: FONDAZIONE DI KOMM UNIT
KOMM UNIT è un'organizzazione creativa innovativa. Si fonda sull'aggregazione di professionisti di provata esperienza e di grande talento, pronti a supportare le imprese che puntano allo sviluppo della loro comunicazione e del business sul mercato globale, sfruttando al meglio le potenzialità offerte dal web e dai social media. KOMM UNIT aiuta le aziende a potenziare il loro posizionamento, contribuendo alla definizione di opportune strategie di marketing e fornendo supporto completo, attraverso progetti mirati di:

- pubbliche relazioni
- ufficio stampa;
- organizzazione eventi;
- creazione di campagne pubblicitarie.

Executive training, coaching, conduzione eventi
Le doti di Coach e di Speaker rappresentano un tratto distintivo di Antonio e lo hanno portato a mettere a disposizione di tante aziende le sue competenze. Ha sviluppato percorsi di formazione mirati per team di marketing, svolgendo attività di Exercutive Coaching.
Ha, inoltre, importanti esperienze nel ruolo di conduttore e moderatore di convegni, dibattiti e di video reportage dedicati al web.
Questi sono solo alcuni degli esempi: Rubelli, INTEL, Julius Baer, Etnoteam, RTS, TAS GROUP, SWISS RE, Fondazione Banca del Monte di Lombardia.

Attitudine internazionale. Vocazione al mercato globale
Nel corso degli anni, Antonio ha svolto, per conto dei propri clienti, un’intensa attività su scala internazionale nell’ambito delle Public Relations e dell’Alliance Development, operando in tutta Europa, negli Stati Uniti, in Estremo Oriente, in America del Sud e negli Emirati Arabi.

Conoscenze linguistiche
Ottimo Inglese, discreto Francese, basi di Spagnolo.
Ha inoltre rappresentato in Italia numerosi gruppi esteri, fornendo servizi di marketing, PR, supporto locale per eventi e attività di comunicazione.

Scrittore
Nel 2008, Antonio ha partecipato, in qualità di autore, alla realizzazione del saggio di management “Le Aziende In-Visibili”, edito da Libri Scheiwiller - 24 ORE Motta Cultura, collaborando con oltre 100 personalità di primo piano del mondo del lavoro, della cultura e della politica.

Nel 2012, Antonio ha pubblicato un saggio sui social network dal titolo "MILLENNIALS DREAM OF DIGITAL SHEEP" - "Un viaggio tra passato e futuro alla scoperta dei fenomeni che stanno trasformando il nostro modo di comunicare, di vivere e di sognare".

Nel 2014, è stato edito il romanzo: SHANGHAI NOIR, un thriller a sfondo politico, presentato in diretta su Radio24 nel corso della trasmissione Jefferson Ming.


Musicista
La decisione di formare un gruppo risale al 1982, a seguito di un incontro con Giulio Rapetti, in arte Mogol.
Proprio lui incoraggia Antonio, dopo aver ascoltato un suo nastro, a comporre musica e a formare una band.
Nel 1983, giunge il momento per la sua prima esibizione al Magia Music Meeting: un noto locale dove si esibivano i gruppi emergenti della scena musicale milanese, sotto la direzione artistica di Franz Di Cioccio.
Nel 1984, Antonio fonda, con Roberto Magnaghi, Davide Colombo e Sigfrido Menghini, i Verlaine Design, band destinata a classificarsi, nel giro di 2 anni, tra i migliori gruppi Indipendenti italiani, tanto da essere selezionata dal mensile Fare Musica.

In quell'anno viene datata la prima apparizione in TV su VideoMusic, poi ribattezzata come MTV, durante il festival Indipendenti ’86 al Palasport di Pistoia.
In seguito, Antonio e i Verlaine hanno tenuto numerosi concerti e lavorato con etichette come Vox Pop e Ariston.
Nel 1997, Antonio ha dato vita a una nuova formazione, i Mnemonic, realizzando l'album "Trasportare il Corpo Oltre" con Lucio Fornaretto e Francesco Lenzi.

Il disco è stato, da subito, presentato a Radio DeeJay da Alessio Bertallot, fino ad arrivare al pubblico dal vivo al Plastic di Milano.
Nel 2012, ha dato vita al progetto La Settima Vita, nuovamente con Francesco Lenzi, e pubblicato il singolo "Saturday Morning", oltre ad un'originale cover del famoso successo di Madonna "Justify My Love”, caratterizzata da un duetto con la nota video DJ e musicista Kris R.

Nel 2013, ha pubblicato un nuovo album intitolato "Kuraro", insieme a Roberto Magnaghi e Antonio Polidoro.